Warning: session_start() expects parameter 1 to be array, string given in /home/customer/www/assoprevenzione.it/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 303
AssoPrevenzione | RFId in applicazioni di sicurezza lavoro - AssoPrevenzione

Pubblicato sul sito INAIL una lunga pubblicazione riguardante l’uso dei RFId in applicazioni di sicurezza.

I sistemi RFId (Radio-Frequency Identification) sono una tecnologia che permette il riconoscimento a distanza di un oggetto per mezzo di comunicazioni radio. Un trasponder (Tag) è accoppiato all’oggetto che deve essere riconosciuto. Un apposito lettore (Reader) interroga i Tag per ricavare le informazioni di interesse. Il Tag può assumere qualunque forma, può essere esposto agli agenti atmosferici o essere rivestito con il materiale più idoneo al tipo di utilizzo che se ne vuole fare. I sistemi RFId permettono soluzioni innovative per raggiungere taluni degli obiettivi di salute e sicurezza richiesti dal Testo Unico.

L’Inail propone alcune applicazioni specifiche:

  • Uso come blocco di sicurezza aggiuntivo – “In alcuni casi è ipotizzabile che si permetta il funzionamento di una macchina o apparecchiatura solo in presenza di operatori di macchina”
  • Uso come interblocco di sicurezza“Gli interblocchi di Tipo 4 “elettronici ad azionamento senza contatto con attuatori codificati” possono funzionare con attuatori magnetici, RFId o ottici. In questo caso i sistemi RFId costituiscono l’attuatore che aziona l’interruttore di posizione quando il riparo è chiuso.”
  • Uso come chiave di accesso ad un cantiere“Un sistema RFId può essere usato per consentire l’accesso in un cantiere, solo al personale che indossi i prescritti DPI: ad es. integrando opportuni Tag passivi su ogni DPI e posizionando all’ingresso del cantiere un Reader, in modo che l’accesso sia possibile solo a quei soggetti che presentino in ingresso la completezza della dotazione dei DPI.”
  • Uso per la localizzazione dei lavoratori“L’identificazione tramite RFId distingue gli ingressi dalle uscite e verifica automaticamente l’elenco delle presenze all’interno di una determinata zona, permette l’avvio o l’arresto di dispositivi a seconda che il proprietario si trovi o meno nelle vicinanze.”
  • Uso come DPI aggiuntivo“Un sistema RFId può essere usato per bloccare il funzionamento di attrezzature in caso di caduta di operatori attraverso aperture al di là delle quali vi siano organi in movimento.”
  • Uso come inventario di sicurezza“Un sistema RFId può essere usato per controllare che alla fine di un certo lavoro, tutte le attrezzature di lavoro, dotate di Tag, rientrino negli appositi contenitori, dotati di Reader.”
  • Rilevazione dei parametri ambientali“Una particolare applicazione dei sistemi RFId riguarda l’uso di Tag attivi equipaggiati con sensori in grado di rilevare i parametri climatici (temperatura, pressione, umidità, ecc.) dell’ambiente in cui sono immersi.”

mentre sconsiglia assolutamente l’uso dei sistemi RFId come barriera immateriale (Un sistema RFId non può essere usato come barriera immateriale).

Se sei interessato alla pubblicazione visita il sito INAIL per effettuare il download della pubblicazione.

Vincenzo Fuccillo