Warning: session_start() expects parameter 1 to be array, string given in /home/customer/www/assoprevenzione.it/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287
AssoPrevenzione | La dicotomia fra sicurezza del lavoro e sicurezza sul lavoro - AssoPrevenzione

Dopo i primi giorni di “lockdown”, l’argomento del momento è “come ripartire” avendo ormai tutti preso coscienza che il virus non scomparirà all’improvviso e che un vaccino non arriverà prima di molti mesi.
Da questi assunti è partita la classica divisione in squadre che caratterizza il popolo italiano: da un lato abbiamo la squadra del “se non si lavora moriremo di fame” e dall’altro lato la squadra de “la sicurezza delle persone viene prima del lavoro”.
In realtà, questa dicotomia ci fa pensare e mette in evidenza un tracollo sociale ed una caduta ai piani più bassi di quella che, oltre mezzo secolo fa, Maslow chiamò “Hierarchy of Needs” e che qui in Italia è nota come Piramide di Maslow: la quarantena e la paura del futuro hanno risvegliato in molti italiani bisogni che erano dati per assecondati, quali i bisogni fisiologici e i bisogni di sicurezza.
Volendo essere riduttivi, sembrerebbe dunque che in una squadra il bisogno fisiologico (nutrirsi, avere un reddito base in grado di soddisfare il primo livello) non sia completamente soddisfatto, mentre nell’altra squadra, avendo garanzie sui bisogni fisiologici, la richiesta riguardi principalmente i bisogni di sicurezza… ma analizzando le provenienze e gli hashtag notiamo che non è così.
In realtà è come se le due squadre fossero alimentate anche (e soprattutto) da altre paure. Nella squadra del bisogno di lavorare ricadono anche persone che hanno semplicemente paura di recedere, paura di abbassare il loro livello economico, paura di perdere gli agii che la vita gli ha concesso accettando una porzione di rischio ed allora l’analisi finisce per invadere un campo ben diverso, quello della propensione e percezione del rischio.


Una squadra ha paura di vivere male, l’altra ha paura di morire.


In questa dicotomia io propongo la soluzione aristotelica dell'”in medio stat virtus“(1): è necessario ricominciare a lavorare tutti ma bisogna farlo mettendo in atto le necessarie precauzioni e, quindi, mi farebbe piacere vedere tutti noi tecnici non prendere posizioni estreme ma lavorare, tutti insieme, per escogitare le migliori soluzioni per permettere al paese di ripartire, senza che questo debba per forza significare sacrificio umano.

La dicotomia fra sicurezza del lavoro e sicurezza sul lavoro

(1) Così pertanto ogni persona che ha conoscenza fugge l’eccesso e il difetto; invece è il giusto mezzo che cerca ed è questo che sceglie: il mezzo non dell’oggetto, ma in rapporto a noi. (Aristotele, Etica Nicomachea)

Vincenzo Fuccillo, Presidente di Assoprevenzione

Vincenzo Fuccillo