Warning: session_start() expects parameter 1 to be array, string given in /home/customer/www/assoprevenzione.it/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287
AssoPrevenzione | Agenti cancerogeni e mutageni: il decreto legislativo del 1 giugno 2020 - AssoPrevenzione

Il decreto legislativo del 1 giugno 2020, n. 44 attua la direttiva (UE) 2017/2398 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2017, che modifica la direttiva 2004/37/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un’esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni durante il lavoro.

La norma è importante perché interviene a modificare il Testo Unico di Sicurezza all’art. 242 comma 6 in materia di sorveglianza sanitaria dei lavoratori e gli Allegati XLII (Elenco di sostanze miscele e processi) e XLIII (Valori limite di esposizione professionale) del TUS.
Viene sostituito il comma 6 dell’art. 242 con la seguente previsione:
«6. Il medico competente fornisce ai lavoratori adeguate informazioni sulla sorveglianza sanitaria cui sono sottoposti e, ove ne ricorrano le condizioni, segnala la necessità che la stessa prosegua anche dopo che è cessata l’esposizione, per il periodo di tempo che ritiene necessario per la tutela della salute del lavoratore interessato. Il medico competente fornisce, altresì, al lavoratore indicazioni riguardo all’opportunità di sottoporsi ad accertamenti sanitari, anche dopo la cessazione dell’attività lavorativa, sulla base dello stato di salute del medesimo e dell’evoluzione delle conoscenze scientifiche.».


Nuove sostanze cancerogene

Nella Direttiva 2017/2398 vengono apportate modifiche e sostituzioni di articoli ed allegati della “Direttiva Cancerogeni” direttiva 2004/37/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un’esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro.
La nuova Direttiva aggiunge 11 sostanze cancerogene all’elenco delle sostanze pericolose con la fissazione di nuovi valori limite.


ALLEGATO XLII

Elenco di sostanze, miscele e processi

  1. Produzione di auramina con il metodo Michler.
  2. I lavori che espongono agli idrocarburi policiclici aromatici
    presenti nella fuliggine, nel catrame o nella pece di carbone.
  3. Lavori che espongono alle polveri, fumi e nebbie prodotti durante il raffinamento del nichel a temperature elevate.
  4. Processo agli acidi forti nella fabbricazione di alcool
    isopropilico.
  5. Il lavoro comportante l’esposizione a polveri di legno duro.
  6. Lavori comportanti esposizione a polvere di silice cristallina
    respirabile generata da un procedimento di lavorazione.

Il decreto in Gazzetta Ufficiale.

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/06/09/20G00062/sg

Area Comunicazione